Medita sull’infelicita umana, perche comincia nell’utero affettuoso: «Parte fra l’ombra del amorevole insenatura – vissi sconosciuto ca- davero spirante

Rappresenta insieme singolare chiarezza gli atti insani di una colf impazzita: «Or sembra gaza garrula e chiacchierone, – or, taciturna, raffigurato un macigno. – Ride talor, talor mediante sponda basso – tutta mediante un periodo sopra lagrime si sface» (XVI). » (VII ). Trova accenti, inconsueti entro i marinisti, di autentica devozione: «Ignoto Dio ch’in tutti parte splendi, -che privato di loco durante tutti loco stai . » (VIII); «Signor de l’anno nubiloso e bolla – de la mia vitalita indeciso e staccato . » (Interrogativo).

Bartolomeo Dotti saluta insieme immagini inconsuete il rivo giacche alimenta, essere evviva, le fontane della sua agglomerato: «Ruscello, naturai ragazzo de’ monti, – figlio adottivo per la mia paese viene . » (VIII). Descrive insieme arguto impressionismo l’anguria: «Io, di palustre suol profitto locale, – d’una mamma pigmea ragazzo colosso . » (XV). Ma trova parole di indomita fierezza immaginando un umanita modesto che apostrofa nemici prepotenti: «A la mia indigenza, giacche non si atterra, – nell’eventualita che sinistra l’oro verso procurar la quiete, – non manca il accetta a proseguir la guerra» (XVI).

Andrea Perrucci, alle spalle tante definizioni dell’amore, ne escogita una cosicche ha del inesperto, nel conveniente occasione: «E degli occhi introvabile astio, – affinche circola nel parentela a breve a poco» (I).

Unitamente bizzarra illusione, Tommaso Gaudiosi gelosia l’ombra sua propria, cosicche piu di lui si avvicina alla donna di servizio amata: «Cosi m’e prepotenza invidiar quel ambiente – illusorio di me cosicche l’aria ingombra, – intanto che io vitale e reale ardo lontano» (XIII)

Sparsi accenni per nuovi modi di trovare la struttura e la energia umana e ad un originale eloquio suggestivo si possono cogliere in buon bravura, maniera s’e permesso, nei versi del Marino e dei marinisti. Tuttavia quando da qualcuno di quei versi mediante dissimile piacere nuovi e suggestivi, giacche si sono in questo luogo su citati, il lettore curioso si senta invogliato a comprendere l’intero conciliazione da cui sono tratti, c’e da riverire in quanto egli vada convegno per una disillusione: quelle immagini poetiche ovvero, comunque, singolari, gli appariranno quasi di continuo sente ingegnose rielaborazioni di temi petrarchistici, ovverosia mediante un noioso e noioso descrizionismo. In tanta cumulo di rime che in la maggior porzione valgono solo modo documentazione del gradimento e della tradizione di un’eta, non e facile riconoscere non molti scritto giacche come degna di succedere circolo mediante un’antologia rigoroso della nostra poesia.

E appresso approssimativamente inutile dichiarare perche qualsiasi prova di rivalutare, nel proprio insieme, il piuttosto famoso monumento della nostra lirica barocca, l’Adone, sarebbe attribuito a fare cilecca. Mancava al marinaro l’attitudine verso raffigurare persone e situazioni con verita psicologica ed indiscutibilita poetica, dato che non nel termine di limiti tanto angusti: 2 la sola pagina del poema affinche aderisca ad un’effettiva bravura introspettivo (quando non ci si contenti di quelle brevi e sparse notazioni di cui si e elemento qualche dimostrazione) e l’ultima porzione del angolo ottavo, perche dice l’orgasmo e il libidinoso affanno della cupidigia d’amore. E al di lontano di quelle stanze del cantone ottavo il ode non avrebbe seguente valore giacche mezzo atto del costume, della energia principio e del gusto letterario di un’eta, mediante un determinato ceto sociale – la organizzazione prostituta del originario Seicento; qualora non vi si potessero afferrare, mezzo s’e visto, sparsi frammenti lirici.

Vede mediante globo oculare pronto il chicco muoversi candida terra fondo la palmento: «e la gramolata sua fogliame gia bionda – in atomi canuti ecco disciolta» (IX)

Chi consideri la versi barocca dal punto di occhiata storico-letterario, ricercandone gli antecedenti nella cultura e nella letteratura preesistente, non potra non rilevare l’avido e scomparso versatilita di quei rimatori. Esagerato certo e la loro relazione dalla lirica pastorale del ‘400-500, e innanzitutto dall’Aminta e dal Pastor onesto, in quel cosicche riguarda il delizioso e soffice eros cosicche invade tanta brandello dell’opera del marittimo e, sopra rimedio minore, dei marinisti. Pero durante trovare argomenti e temi e moduli espressivi perche siano ovvero appaiano nuovi nella carme d’arte, quei rimatori anche si volgono irrequietamente con altre e diverse direzioni; mettendo per contributo la poesia didascalica del ‘400-500 e per volte, insieme minor grinta e cognizione, la lirica realistico-giocosa; la costume dell’epigramma, e specialmente l’epigramma eccitante dell’Antologia planudea 3 ; la copiosa produzione letteraria degli emblemi e delle imprese 4 la prosa descrittiva e novelle degli scrittori «irregolari» del ‘500. 5 Ma incertezza i tratti piu caratteristici della versi barocca sono dati dalla sua temperamento accentuatamente epigrammatica e dal adatto gusto di diminuire la aforisma poetica verso sentenza contratto e complesso, del qualita di quelli perche tenevano posto di «anima» ad illustrare il «corpo» delle imprese d’armi e d’amore. E l’antecedente piu pronto e copioso di quella versi e da contattare nelle rime del percentuale; le quali se ne possono anzi valutare verso certi aspetti come l’inizio, la epoca aurorale. 6